Blog

5 statuette a Paolo Virzì per La Pazza Gioia. La mia.

La pazza gioia di Paolo Virzi è stato per me un congegno emozionale talmente forte da pensare, mentre scorrevano i titoli di coda, che forse il litio lo avevano tolto pure a me e che forse d’ora in poi sarei rimasta in balia di me stessa. 
Perché nell’abisso di solitudine e disperazione della follia non c’è alcuna verità sublime, se non quella che ci accomuna tutti come esseri umani. Ovvero che vogliamo essere accettati ed amati, e che questa è la gioia di cui abbiamo una fame inesauribile.

E per quanto continuiamo a sforzarci di restare lungo i binari della decenza quotidiana, sappiamo bene, sappiamo anzi ogni giorno un po’ meglio, che basterebbe nulla per deragliare. Basterebbe un incontro sbagliato, una sfortuna di troppo. Basterebbe perdere un punto d’appoggio che credevamo sicuro, per scivolare lungo uno di quei crinali di esistenza che abbiamo già percorso pericolosamente migliaia di volte.

La cosa certa, è che per raccontare la follia al cinema ci vuole un coraggio enorme. La pazza gioia è, da questo punto di vista, un film miracoloso, prima di tutto per i pericoli mortali che scampa uno a uno, di scena in scena. Perché la cosa più facile del mondo, nel raccontare la follia, è indulgere a quella menzogna romantica che fa volentieri dei matti i depositari di una verità che sarebbe preclusa a chi, ogni giorno, resta, con fatica magari crescente, lungo il limite ultimo della decenza umana. 

Annunci
Standard

One thought on “5 statuette a Paolo Virzì per La Pazza Gioia. La mia.

  1. Franco ha detto:

    Ho incontrato la persona sbagliata, che credevo più che giusta, sono deragliato, un fragore sonante di neuroni sferraglianti e d’ormoni incendiati. Non c’erano appigli e sono scivolato lungo il crinale verso pericolosi abissi. Sono ancora qui… ma mi sono guardato allo specchio la notte e non vedevo che me… e ho avuto paura che potesse essere così per sempre. Bell’articolo Francesca.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...