Articoli

Una quindicenne denuncia uno stupro e gli utenti social la insultano

Potrebbe essere un’ennesima storia di perdizione e caduta, un terribile fatto di violenza: lo stupro inferto dal rampollo ventenne di una nota famiglia di mobilieri veneti ai danni di una quindicenne che denuncia la violenza sessuale subita a Castelfranco Veneto.
Un storia che appare allo stesso tempo, un punto di partenza per l’esplorazione di universi altri, gravitanti eppure altri, mondi lontani che non conoscono i fatti ma che commentano a piede libero sui social. Un livore senza freni, senza nulla che inibisca gli istinti e i pensieri più violenti: «Spero ti stuprino veramente così sai cosa vuol dire!”, “Incolpare un ragazzo così perché fa comodo! Rovinare la faccia a lui e alla sua famiglia». Un cocktail di razzismo e arroganza: «Ci vorrebbe un bell’immigrato che le facesse capire cosa significhi uno stupro». Una ferocia che vede tra le protagoniste soprattutto tante donne.
E si resta scossi ed indignati perchè la vittima non ha voce, vive delle e nelle parole del suo carnefice e dei suoi sostenitori. E ci si chiede perché, sia stata più forte la voce di quelli che difendono il presunto stupratore rispetto a chi solidarizza con la vittima. Probabilmente nella nostra cultura continua a prevalere la tendenza a difendere il bravo ragazzo e a condannare la ragazza che invece scopre un centimetro di più le gambe .
“Quello della donna tentatrice è un luogo comune, retaggio di una cultura dalla quale fatichiamo a liberarci” afferma Papa Francesco.screen-roncato4-675screen-roncato3

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...